Lezione-Concerto di Simeone Pozzini
10 settembre 2014 - 17:30
Museo del Novecento - sala Arte Povera
ingresso gratuito fino a esaurimento posti
 

 

OMAGGIO A MALIPIERO

100 ANNI CHE ATTRAVERSANO UN SECOLO

 

In occasione del centenario della nascita di Riccardo Malipiero, il Museo del Novecento e NoMus intendono ricordare la figura del maestro con una serie di iniziative intitolate

“Omaggio a Malipiero - 100 anni che attraversano un secolo”.

 

Musicista e testimone riconosciuto del rapido trasformarsi della cultura italiana nel XX° secolo, Riccardo Malipiero è stato compositore, critico musicale, saggista, docente, promotore all’estero della musica italiana. Ha vissuto il ‘900 con sguardo disincantato, polemico e anticonformista, rigoroso e attento all’eredità da consegnare alle generazioni successive.

 

Simeone Pozzini e le Invenzioni per pianoforte di Riccardo Malipiero.

In collaborazione con Il Corriere Musicale.

 

Le Invenzioni per pianoforte di Riccardo Malipiero, scritte nel 1949, rappresentano un punto cruciale della sua produzione ed un unicum della letteratura pianistica italiana: si collocano tra Piccola musica del 1941, tre brevi momenti di contemporaneità pre dodecafonica e le Costellazioni del 1965, pagine dalla forte caratterizzazione timbrica cui domina il puntillismo.

 

Le Invenzioni testimoniano il periodo più radicale (e insieme di personale ricerca espressiva) di Malipiero, con una esplicita finalità didattica: ogni invenzione è infatti analizzata dall'autore nello spartito. Il pianista Simeone Pozzini ne parlerà in una breve lezione-concerto con esempi musicali ed esecuzioni.

 

Simeone Pozzini ha iniziato lo studio del pianoforte sotto la guida di Maria Grazia Petrali presso l'Accademia "F.Gaffurio" di Lodi studiando inoltre con Pietro De Luigi e Paola Dordoni. Si è diplomato brillantemente presso il Conservatorio Cantelli di Novara. Ha partecipato ai corsi di perfezionamento pianistici e alle lezioni di Boris Petrushansky, Massimiliano Damerini, Håkon Austbø, Maria Grazia Bellocchio, François-Joël Thiollier e di Ennio Pastorino. Ha inoltre partecipato alle lezioni tenute dal duo Gulli\Cavallo sulle sonate per violino e pianoforte di L. van Beethoven e di Jorg Demus sull'opera pianistica di Schumann. È risultato vincitore in vari concorsi nazionali. Si è esibito come solista o in formazioni cameristiche, in diversi teatri (Conservatoire Nyon, Accademia Filarmonica di Bologna, Teatro Sperimentale di Trento, Teatro Alle Vigne di Lodi, Giuditta Pasta di Saronno, Palazzo dei congressi di Lugano,  ecc). Ha suonato con l’orchestra “la Verdi” nella produzione di Planeth Earth, BBC Concert.

 

Il compositore Aureliano Cattaneo gli ha dedicato la composizione Fragmento (detalle) e Intermezzo primo da /Klangregie/, composizione pubblicata dalla fondazione Botin di Madrid. Ha suonato in prima esecuzione la versione concertistica dell’Aria di Despina di Luca Mosca, tratta dall’opera Il Signor Goldoni.  Ha suonato in duo con il violinista Aldo Campagnari.

 

È stato tra i fondatori e il direttore artistico del Festival Contemporanea\Mente di Lodi fino al 2004. Il suo interesse per i repertori meno frequentati lo ha portato alla riscoperta e alla valorizzazione di autori meno noti al pubblico, tra i quali Giovanni Spezzaferri, del quale ha registrato l'opera pianistica per la casa discografica Stradivarius.

Ha registrato inoltre per Radio Classica e Radio Tre Rai. Ha collaborato con il canale televisivo “Classica” in onda sulla piattaforma Sky. È stato docente presso il corso di giornalismo e critica musicale “Parola all’ascolto” di Rovereto. È il fondatore e direttore della rivista musicale online Il Corriere Musicale.

 

 

 

Le iniziative proseguiranno in autunno con :

 

· 16 settembre (Fondazione Corrente, Via Carlo Porta 5), PROIEZIONE di Battono alla porta, opera commissionata a Malipiero dalla Rai TV e messa in onda nel 1962.

Con Barbara Babic e Maurizio Corbella.

 

· 30 Settembre, GIORNATA DI STUDIO, Museo del Novecento, Sala Conferenze, ingresso libero, ore 10-13; 14.30-16.30. In collaborazione con l'Università degli Studi di Milano, l'Università di Genova.

 

Interviene Filippo Del Corno, Assessore alla cultura del Comune di Milano.

 

La sessione del mattino La drammaturgia musicale tra teatro e video ospita Nicola Scaldaferri, Barbara Babic, Benedetta Zucconi, Alessandro Turba con il coordinamento di Emilio Sala, docente della Università Statale di Milano; nel pomeriggio per La stupefazione della musica. Riccardo Malipiero nello sguardo degli altri sono relatori Quirino Principe, Giacomo Manzoni, Luigi Pestalozza, con il coordinamento di Raffaele Mellace dell’Università di Genova. Partecipano Gillo Dorfles, Paolo Franci e Fulvio Papi. Una giornata di studio per analizzare la figura di Malipiero compositore, ma anche per ricordare il suo impegno politico, educativo e di divulgazione della cultura italiana nel mondo.

 

· 30 Settembre, CONCERTO, Sala d'arte povera, 17.30

A chiusura della giornata di studi, nella Sala d'arte povera del Museo del '900, si terrà un concerto del Milano’808Ensemble, con Sonia Turchetta, soprano; Giovanna Polacco, violino; Maria Grazia Bellocchio, pianoforte.

Programma:

 

Riccardo Malipiero - Piccola musica per pianoforte

· Frammenti, per voce e pianoforte

· Sonata, per violino e pianoforte

 

Luigi Dallapiccola - 5 Frammenti di Saffo per voce e pianoforte (trad. Quasimodo)

 

 

 
 

 

1/4

© NoMus 2019