Conferenza e concerto

Jannis Kounellis, Il violino con le corde di filo spinato, 2017 particolare

Martedì 10 settembre 2019 - ore 17:00

Museo del Novecento - Sala Conferenze

Piazza Duomo 8, Milano

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Conferenza di Nicola Scaldaferri (Università degli Studi di Milano) dal titolo:

 Musiche e genocidi: percorsi tra etnografia e storia.

 

Seguirà il concerto di musica rebetika eseguita dal trio Rebetiko Taxidi

formato da Emanuele Skoufas (tsouras, voce), Laura Pronestì (chitarra) Matteo Concina (percussioni).

_________________________________________________________________________________________

Musica e genocidi: percorsi tra etnografia e storia.

Le pratiche musicali folkloriche talvolta recano tracce di eventi traumatici che hanno contraddistinto il flusso degli eventi storici. L’enorme e variegata area dell’ex impero ottomano è stata caratterizzato nel corso della sua plurisecolare storia da tumultuose vicende che hanno tragicamente investito intere popolazioni, discriminate su base religiosa o etnica. La conferenza prenderà in esame alcune delle sue pagine meno note, talvolta del tutto sconosciute e non per questo meno tragiche, i cui echi si possono cogliere nelle musiche e nella documentazione sonora, sopravissute spesso nei contesti della diaspora.

Verrà inoltre presentato in anteprima un estratto di Radio Genocide, opera di Yuval Avital che rielabora in chiave artistica materiali sonori e visivi d’archivio e trasmissioni propagandistiche relativi a casi di di genocidio.

Nicola Scaldaferri insegna Etnomusicologia presso l’Università degli studi di Milano, dove dirige il LEAV (Laboratorio di Etnomusicologia e Antropologia Visuale). Tra le sue aree di ricerca e di interesse: la musica del secondo Novecento, le pratiche musicali folkloriche dell’Italia meridionale, il canto epico dei Balcani e gli strumenti dell’Africa Occidentale.

_________________________________________________________________________________________

 

© NoMus 2019