LA FINE DEI TEMPI

Panorama musicale dal clarinetto solo alla musica da camera 

Martedì 11 settembre 2018 - ore 17:00

Museo del Novecento

ingresso libero fino a esaurimento posti

 

Concerto dei corsisti dell'Associazione Musicale “L'albero della Musica”,

corsi di alto perfezionamento a cura del Maestro Fabrizio Meloni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Programma del concerto

 

Alban Berg

Quattro pezzi op. 5

Sara Mescia, clarinetto

Daniela Filosa, pianoforte

 

Witold Lutoslawski

Dance preludes for clarinet and piano

Sara Mescia, clarinetto
Daniela Filosa, pianoforte 

Edison Dennisov

Sonata per Clarinetto solo

Francesco Darmanin, clarinetto

Valentino Bucchi

Concerto per clarinetto solo

Francesco Darmanin, clarinetto

Niccolò Castiglioni,

Daleth

Sara Mescia, clarinetto

Daniela Filosa, pianoforte

_____________________________________________________________________________________

Sara Mescia, clarinetto

Diplomata in clarinetto al Conservatorio "G. Verdi" di Milano, Sara Mescia ha partecipato alle masterclass di perfezionamento di Fabrizio Meloni, Karl Leister, Sharon Kam, Calogero Palermo. Ha tenuto concerti in formazioni cameristiche e in orchestra per la Musik Luzern Hochschule, il 22° Festival di Milano Musica,

il Circolo della Stampa di Milano, l’Orchestra Classica di Alessandria, la rassegna “Concerti in periferia di Milano” presso Milano Music Zone, l'Università degli studi Bicocca e con l’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala si è esibita in una tournée negli Emirati Arabi. Ha conseguito l’idoneità alle selezioni per aggiunti dell’Orchestra del Teatro alla Scala e per l’Orchestre des Jeunes de la Méditerranée di Marsiglia.

Il duo Mescia Filosa nasce nel 2014 e svolge attività concertistica in numerose rassegne musicali e festival prestigiosi. È stato premiato in vari concorsi tra cui il concorso internazionale di musica da camera di Alessandria e il concorso Rospigliosi.

Daniela Filosa, pianoforte

Diplomata in pianoforte al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli con Maria Luisa Carretta e laureata in musica da camera presso il Conservatorio G. Verdi di Milano con Emanuela Piemonti, Daniela Filosa si perfeziona con Bruno Mezzena presso l'Accademia Musicale Pescarese. Ha studiato composizione e seguito masterclass con Carlo Bruno, Piernarciso Masi, Giacomo Manzoni. Come solista e in formazioni da camera è stata invitata ad esibirsi presso numerose sedi in Italia e all'estero, come l'Hertford College di Oxford, il Festival di Ravello, la Fondazione W. Walton di Ischia, il Teatro Verdi e il Castello Sforzesco di Milano, il Conservatorio, la Prefettura e il Circolo ufficiali di Napoli, il Teatro Flaiano di Pescara, Ticino International Music festival a Lugano, la Settimana mozartiana di Chieti. Ha inciso musiche di F. Donatoni per l'etichetta discografca Limen music e si è esibita nell'ambito del 25°Festival di Milano Musica al Pirelli Hangar Bicocca.

Francesco Darmanin, clarinetto

Fiorentino, consegue il diploma nel 2014 nella classe del M° Fabio Battistelli, ottenendo il massimo dei voti, lode e menzione d'onore. Si perfeziona poi con i Maestri G. Riccucci, R. Crocilla, F. Meloni. Tiene il suo primo concerto nelle vesti di solista nel maggio del 2011 presso il Teatro Verdi di Firenze eseguendo Introduzione, Tema e Variazioni di G. Rossini. Prende parte a numerosi concorsi, tra i quali "Concorso strumentistico Nazionale Calcit" 1° premio assoluto, "Concorso strumentistico Nazionale Silver Città di Vinci" 1° Premio, "Concorso Internazionale Premio Crescendo" 1° premio

assoluto 100/100 con Premio Crescendo sezione Fiati e 1° assoluto e Premio Speciale "Chiarappa" sezione Musica da Camera in Duo con il pianista Mattia Fusi, “Concorso Lions Aldobrandeschi, Grosseto” 1° Premio, Concorso nazionale “Riviera Etrusca”1° Premio assoluto. Partecipa a numerose rassegne musicali, in formazione cameristica e/o come solista, ottenendo importanti riconoscimenti. Nel febbraio del 2014 ottiene il ruolo di primo clarinetto in Opera da Tre Soldi di K. Weill e Rhapsody in Blue di G. Gershwin dirette dal M° Guido Corti. Intraprende una regolare attività concertistica con il pianista Mattia Fusi nel panorama italiano. Idoneo all'Orchestra giovanile italiana (OGI) e all'Orchestra dell'Accademia del Teatro alla Scala, affianca all'attività cameristica quella orchestrale e solistica: dall'ottobre del 2014 è frequentemente invitato a prendere parte ai concerti dell'Orchestra Regionale Toscana in qualità di secondo clarinetto. Già primo clarinetto dell'ESYO (European Spirit of Youth Orchestra) nel 2016, ha alternato il ruolo di secondo e primo clarinetto dal 2015 al 2018 presso la Camerata Strumentale Città di Prato, fondata da Riccardo Muti e diretta da J. Webb. È primo clarinetto dell'Orchestra Toscana Classica e dell'Orchestra da Camera forentina. In qualità di solista si è esibito con Orchestre quali: Orchestra Toscana Classica, Orchestra da Camera forentina, Orchestra del Carmine, Orchestra del conservatorio L. Cherubini (sala E. Morricone di Roma), Orchestra Poliziana (in duo con il M° Giulio Cuseri). 

© NoMus 2019