OMAGGIO AD ALBERTO SAVINIO

L'uomo isola

 

17 gennaio - 15 maggio 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Martedì 14 febbraio 2017

Museo del Novecento

ingresso libero fino a esaurimento posti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ore 16:00 - Sala Conferenze

proiezione del film Alberto Savinio (o Polipragmon) - Rai Teche 1978, 

testi e regia di Anna Zanoli che sarà presente alla proiezione

 

ore 17:30 - Sala Arte Povera

Concerto del Milano’808Ensemble

Letture di pagine saviniane a cura di Ugo Martelli da Scatola sonora saranno accostate a musiche di Satie, Savinio, Prokofiev, Massenet e Debussy.

 

Programma del concerto 

 

Erik Satie (1866-1925) Choses vues à droite et à gauche
 

Alberto Savinio (1891-1952) da Album 1914:

Matinée alphabétique (n.5) e Chant sans paroles (n.13), per voce e pianoforte
 

Sergeij Prokofiev (1891-1953) 5 Melodie Op.35 bis
 

Jules Massenet (1842-1912) Thais - Méditation
 

Claude Debussy (1862-1918) La plus que lente 

 

Esegue il Milano’808Ensemble

Giovanna Polacco, violino

Stefania Mormone, pianoforte

Keumij Park, soprano

Jihye Han, pianoforte

 

Ugo Martelli leggerà alcuni brevi estratti dal volume di Alberto Savinio Scatola Sonora (Einaudi Editore, 1977): note autobiografiche, citazioni, giudizi critici su Erik Satie, Claude Debussy e la musica francese nonché testimonianze su Savinio musicista di Guillaume Apollinaire, Ardengo Soffici e André Breton. 

 

MILANO’808ENSEMBLE

Fondato da Giovanna Polacco nel 2012 il Milano‘808Ensemble, oltre ad un chiaro omaggio alla città di adozione dei suoi componenti (quasi tutti provenienti dal Conservatorio di Milano), contiene anche una dedica esplicita e affettuosa all'anno di fondazione di questa gloriosa istituzione, avvenuta due secoli fa nel 1808. Ed è attingendo prevalentemente ai materiali custoditi presso la sua ricchissima biblioteca che il gruppo, composto da musicisti di alto profilo, si dedica alla ricerca di repertori di musica da camera poco esplorati, o addirittura inediti, meritevoli di riscoperta.

Tutti gli artisti hanno svolto attività con i più prestigiosi Ensemble e Orchestre nazionali e internazionali, tenendo concerti nelle più blasonate sale e istituzioni musicali.

Punto d'incontro dell'Ensemble è stato fondamentalmente il piacere di ritrovarsi a fare musica insieme e il desiderio di condividere, con un pubblico disponibile alla curiosità e alla novità, l'interesse nel riscoprire pagine meno note o rivisitate attraverso trascrizioni e rielaborazioni originali, di compositori italiani e non attivi a partire dagli inizi dell'Ottocento per arrivare all’oggi.

Il progetto si propone anche di valorizzare alcuni dei migliori talenti che si sono distinti tra gli studenti e i laureati del Conservatorio “G. Verdi” di Milano invitandoli a suonare nelle proprie file.

Oltre che attingere al repertorio cameristico colto di tradizione “alta”, il gruppo ama proporre un ventaglio di esecuzioni che si riallacciano al filone della cosiddetta musica di intrattenimento, ricreando la dimensione domestica e l’atmosfera aperta e colloquiale tipiche dei celebri “salotti” tanto in voga presso l’intellighenzia borghese dell'epoca.

Il gruppo si presenta a “geometria variabile”, ovvero composto da un nucleo base di musicisti che coprono l’intero arco delle famiglie di strumenti, voce compresa, più all'occorrenza un solista ospite di chiara fama e/o una voce recitante per citazioni e letture. Tale flessibilità di organico consente di eseguire programmi molto particolari non praticabili da gruppi a formazione fissa.   www.milano808ensemble.it

 

 

© NoMus 2019