OMAGGIO A GIACINTO SCELSI
Scelsi time in Milan
19 gennaio - 19 giugno 2016
 

in collaborazione con la Fondazione Isabella Scelsi

e il sostegno di Show and Grow

 
Martedì 14 giugno 2016 
Museo del Novecento
ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ore 17:30 - Sala Arte Povera

Concerto con musiche di Giacino Scelsi

 

Introdurranno il concerto

Irmela Heimbächer, presidente e Alessandra Carlotta Pellegrini, direttore scientifico

della Fondazione Isabella Scelsi

 

PROGRAMMA

 

- Ixor per per sassofono soprano

- Tre pezzi per sassofono soprano

Isabella Fabbri, sassofono soprano

 

- Tre pezzi per trombone

- Maknongan per trombone

Giancarlo Schiaffini, trombone

 

- Improvvisazione di Isabella Fabbri e Giancarlo Schiaffini

 

 

 

Isabella Fabbri

Saxofonista italiana, è un’artista poliedrica e sperimentale: si interessa in particolare allo sviluppo del repertorio contemporaneo, all’improvvisazione elettroacustica e alla creazione di performance dove si fondono diverse forme d’arte. Si è esibita in alcune delle più importanti sale da concerto europee tra cui il Teatro alla Scala di Milano, l’Auditorium Parco della Musica di Roma, il Flagey di Bruxelles, e nell’ambito di festival internazionali come La Biennale di Venezia, il Festival George Enescu di Bucarest, il Festival Música Nova di San Paolo (Brasile). E’ ideatrice e performer del progetto Sounds at an Exhibition, performance interattiva in forma di concerto itinerante concepita per musei e mostre di arte moderna e contemporanea, presentata in prima assoluta al MAMCS di Strasburgo.

Ha collaborato con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma diretta da Peter Eötvös e con l’Orchestra sinfonica Giuseppe Verdi di Milano sotto la direzione di Wayne Marshall.

E’ inoltre membro stabile della European Contemporary Orchestra, con cui si è esibita in Festival di tutta Europa, collaborando con importanti compositori tra i quali Ivan Fedele. E’ tra i membri fondatori del collettivo di arti sperimentali Bateau-Lavoir. Fa parte inoltre del Gershwin Quintet, con cui ha appena terminato il secondo lavoro discografico dedicato interamente a George Gershwin, prodotto da Digressione Music e distribuito da Stradivarius. Isabella Fabbri si perfeziona con Mario Marzi al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, dove ottiene con lode il Diploma accademico di II livello. Completa i suoi studi, allargandosi anche alle musiche improvvisate e alla musica elettroacustica, presso il Conservatorio di Strasburgo nella classe di Philippe Geiss, conseguendo il Diplôme de spécialisation. Laureata con lode in musicologia presso l’Università di Pavia, ottiene successivamente il Diploma

di perfezionamento universitario in “Teoria e pratica della cognizione musicale” in collaborazione con l’Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Attualmente è docente di saxofono nelle scuole medie ad indirizzo musicale della provincia di Milano.

www.isabellafabbri.com

 

 

 

Giancarlo Schiaffini

Giancarlo Schiaffini, nato a Roma, fisico, compositore-trombonista, è fra i primi esecutori di free-jazz (anni ’60). Ha studiato a Darmstadt con Stockhausen, Ligeti e Globokar e a Roma con Franco Evangelisti. Ha fondato Nuove Forme Sonore e fatto parte del Gruppo di Improvvisazione di Nuova Consonanza e della Italian Instabile Orchestra. Ha insegnato a Pesaro, L’Aquila, Roma in conservatorio, a Siena Jazz e tenuto seminari in Italia, a Freiburg, a Melbourne e alla New York University. Ha lavorato con John Cage, Karole Armitage, Luigi Nono e Giacinto Scelsi e alla Scala, IRCAM, Donaueschingen, Bimhuis, JazzYatra (India). E’ stato Composer in Residence (Composers & Improvisers Forum Munich”). Ha registrato per le radio di molti paesi e ha inciso più di 150 LP e CD. Ha pubblicato composizioni (BMG, Curci, Edipan, Ricordi), un trattato sul trombone (Ricordi), uno sull’improvvisazione e uno sull’ascolto (Auditorium). E’ citato dalla Biographical Encyclopedia of Jazz (Oxford Un. Press) e dall’Enciclopedia della Musica (Garzanti).

 

© NoMus 2019