FUTURISMO, E POI?

22 maggio 2018 - 22 gennaio 2019

Martedì 18 settembre 2018 - ore 17:00

Museo del Novecento

ingresso libero fino a esaurimento posti

 

Distruggiamo i sinistri stracci romantici.

Arte e futuriste: Valentine de Saint-Point, Benedetta Cappa Marinetti, Edita Broglio.

 

Reading di Valeria Palumbo, con Sonia Grandis, Valeria Palumbo e Paola Salvi.

Musiche futuriste eseguite da Paola Petrella (soprano) e Yuko Ito (pianoforte). 

 

Accompagneranno il reading le seguenti musiche:

Franco Casavola, La canzone di Uriele per voce e pianoforte
Arthur Lourié, Piano Gosse n°1, Paturage en Porcelaine per pianoforte

Franco Casavola, Danza delle scimmie per pianoforte
Arthur Lourié, Faceto per canto e pianoforte
Arthur Lourié, Preludio fragile per pianoforte
Antonio Russolo, Inno futurista

Valeria Palumbo

Giornalista Rcs e storica delle donne, è stata caporedattore centrale de L’Europeo e di Global Foreign Policy, ha lavorato alla Digital Edition di Gazzetta dello Sport e al Corriere della Sera; collabora con giornali, siti, radio, tv, con l’Ispi e associazioni culturali, tiene corsi e laboratori universitari, scrive testi teatrali e conduce readings, corsi e incontri a festival storici e letterari.

Membro di AtGender, Sis e Sil, ha pubblicato: nel 2003 Prestami il volto (edizioni Selene), vincitore del premio Il Paese delle donne (2006); nel 2004, Lo sguardo di Matidia (edizioni Selene). Per Sonzogno, Le Donne di Alessandro Magno (2005, ebook per l’Enciclopedia delle donne nel 2013), Donne di Piacere (2005) e La perfidia delle donne (2006). Nel 2007 è uscito Svestite da uomo (Bur). Nel 2008, per Odradek, Le figlie di Lilith. Nel 2009, L’ora delle Ragazze Alfa (Fermento, vincitore Premio selezione Anguillara Sabazia città d’arte 2010). Nel 2010, Lo sguardo di Matidia è stato aggiornato come La Divina suocera, poi ebook per Castello volante. Del 2010 è Dalla Chioma di Athena (Odradek); del 2011, Veronica Franco, cortigiana e poetessa (Edizionianordest, dal 2014 in ebook per l’Enciclopedia delle donne). Nel 2013: Geni di mamma (Odradek) e Quando l’arte è donna. Tetralogia teatrale (ebook, Cendon Libri); 2015: Arte, sostantivo femminile (Gam); 2016: E fummo liberi 1943-1945 (Sandro Teti). Del 2017: Donne in scena (Enciclopedia delle donne). Nel 2018 sono usciti: Piuttosto m’afogierei. Storia vertiginosa delle zitelle (Enciclopedia delle donne) e L’epopea delle lunatiche. Storie di astronome ribelli (Hoepli).

Sonia Grandis

Attrice e regista, si diploma all'Accademia dei Filodrammatici con Ernesto Calindri, si laurea in Storia dello spettacolo presto l’Università Cattolica di Milano.
Docente di teoria e tecnica dell'interpretazione scenica è referente del laboratorio CANTARINSCENA del conservatorio Verdi per il quale ha recentemente curato la regia di Billy Budd di Ghedini - Quasimodo e Suor Angelica di Puccini.

Sta collaborando con Francesco Leprino nel docuflm su Alessandro Stradella.

Ha organizzato e partecipato alla terza edizione di MITOMANIA, conversazioni con il Mito, a Siracusa,

Messina e Ragusa, agosto 2018. 

Paola Salvi

Diplomata attrice nel 1986 presso la Civica Scuola d'Arte drammatica Piccolo Teatro di Milano. Lavora in spettacoli di vario genere, da William Shakespeare a Umberto Simonetta, con registi quali Massimo Castri, Nanni Garella, Giovanni Lombardo Radice, Elio de Capitani, Cristina Pezzoli, Monica Conti,

Umberto Simonetta, Giampiero Solari, Massimo Navone. Docente dal 1999 di Voce ed Espressione corporea presso la Scuola di Danza Creativa e Danzaterapia “Risvegli Maria Fux “di Milano. Da anni si occupa di formazione ed è docente di corsi di “Comunicazione efficace", “Respiro, postura e voce nella Mediazione", “Parlare con Arte, ascoltare con empatia", “Corso base per Mediatori Civili e Commerciali", tutti accreditati presso l'Ordine degli Avvocati di Milano ai fini della formazione continua. Docente di supporto in esercitazioni d'aula nei corsi di formazione per Mediatori Commerciali tenuti dalla Dott.ssa Marcella Caradonna. Collabora da anni con Valeria Palumbo giornalista Rcs e storica delle donne, nella realizzazione di reading teatrali per “Aperti per voi", attività del Touring Club, che valorizza l'arte e la cultura italiana grazie all'impegno dei volontari per il Patrimonio Culturale e per altre associazioni culturali, con il gruppo Cantarstorie.

Paola Petrella, soprano.

Concilia gli studi musicali con quelli umanistici e teatrali. Allieva al Conservatorio L. Perosi di Campobasso di Anna Vandi, Stefano Giannini, Umberto Chiummo e Mario Luperi, si diploma con quest'ultimo per poi conseguire il Biennio specialistico col massimo dei voti e la lode sotto la guida di Alda Caiello.

Si dedica perlopiù alla musica del Novecento e contemporanea, con un vasto repertorio da camera per voce e pianoforte e per voce e chitarra. Nel 2015 ha rappresentato la regione Molise al “Premio Nazionale Abbado delle Arti" per la sezione Musica vocale da camera.

Tra le opere, ha debuttato Le Nozze di Figaro di W. A. Mozart (Cherubino), Gianni Schicchi di G. Puccini (La Ciesca), Hänsel e Gretel di E. Humperdinck (Gretel), Procedura Penale di L. Chailly (Contessa Maurizia), La Medium di G. C. Menotti (Sig.ra Nolan), nonché composizioni per voci e ensemble come Folksongs e Laborintus II di L. Berio, Lentamente la luna di M. Di Bari, oltre a diverse prime assolute di compositori emergenti, collaborando con il Divertimento Ensemble diretto da Sandro Gorli e con il GAMO Ensemble. Apprezzata anche come caratterista per l’espressività e la vis comica, ha partecipato tra il 2010 e il 2011 a tournée in Molise e in Lazio de Il Barbiere di Siviglia di G. Rossini nel ruolo di Berta, mentre nel 2016 ha vinto la borsa di studio dell’Associazione Tito Gobbi per la parte di Tisbe ne La Cenerentola di G. Rossini al Teatro Brancaccio di Roma e al Vespasiano di Rieti.

Nel 2017 presso il Ridotto del Teatro de L’Aquila, ha testato le sue corde drammatiche interpretando il complesso ruolo di Mila di Codra nel revival de La fglia di Jorio di I. Pizzetti, per un adattamento di Giacomo Agosti. 

 

Yuko Ito, pianoforte.

Ha compiuto gli studi musicali nel suo paese natale e la laurea presso l’Università di musica “Musashinoc di Tokyo. In seguito si è laureata presso la Musikhochschule di Friburgo in Germania con il Prof. Vitaly Margulis. In Italia si è diplomata sotto la guida del Maestro Riccardo Risaliti presso il Conservatorio di Milano. Nel 2006 ha conseguito il Diploma Accademico di II livello in pianoforte interpretativo sotto la guida della Prof. Maria Grazia Bellocchio presso il Conservatorio di Bergamo.

Ha partecipato ai corsi di perfezionamento tenuti da Tatiana Nikolayewa, Massimiliano Damerini, Konstantin Bogino. Ha partecipato come artista in residence presso Banff Centre of Arts in Canada ottenendo la borsa di studio, dove ha lavorato intensivamente su musica da camera e musica contemporanea con Gilbert Kalish e David Takeno. Ha suonato in diverse rassegne concertistiche, tra cui New Artist Grand Stage del Giappone, Fetes Musicales En Savoie, Concerto del Tempietto di Roma, il Festival "Contemporaneamente" di Lodi, il Festival Biennale di Venezia, il Festival di John Cage di Milano, il Festival di Rondò di Milano, Festival Mendelssohn di Taurisano, Musica Aperta di Bergamo, Musica nelle Corti di Capitanata di Foggia e altre.

È vincitrice di diversi concorsi internazionali e nazionali. È stata per diversi anni accompagnatore al pianoforte presso il Conservatorio di Bergamo e Como. Attualmente è docente di Pianoforte principale presso il Conservatorio di Foggia e docente di Pianoforte del corso pre-accademico presso il Conservatorio di Bergamo.

 

© NoMus 2019