top of page

CONCERTO AL MUSEO DEL NOVECENTO

Martedì 2 maggio 2023 - ore 17:00

Museo del Novecento - Sala Fontana

Posti limitati, prenotazione obbligatoria

'900 ITALIANO

Tra tradizione e modernità

Concerto del Duo Gabrieli - Rigamonti.

Valentina Gabrieli, pianoforte

Emanuele Rigamonti, violoncello

 

IMG_20221016_103703_860.jpg

Programma:

Giancarlo Facchinetti, Andate (1965/1967) e Pucciniana (2013)

Camillo Togni, Sonatina Op. 23 (1944)

Giacinto Scelsi, Dialogo (1932)

Rossano Pinelli, Camminando (2022)

Prima esecuzione assoluta (dedicato al Duo Gabrieli – Rigamonti)

 

Franco Margola, Sonata Breve in do (1951)

 

Bruno Bettinelli, Sonata (1951)

 

 

 

Duo Gabrieli - Rigamonti

Valentina Gabrieli, pianoforte

Emanuele Rigamonti, violoncello

 

Formato nel 2021, il Duo Gabrieli - Rigamonti nasce dal desiderio di esplorare il repertorio per violoncello e pianoforte meno eseguito con predilezione per la musica del XX secolo. Il Duo ha frequentato lezioni con Mischa Maisky, Gabriela Montero, Stefano Cerrato, Giovanni Scaglione, Silvia Bertoletti e Pinuccia Giarmanà. Si è già esibito tra le altre per le stagioni Incontri con la Musica di Brescia, Coccaglio in Musica, Atelier Musicale di Milano e in Spagna per la Fundación Eutherpe di León - Castiglia e nella Stagione Musicale del Cientro Cultural Espacio Ronda di Madrid.

 

VALENTINA GABRIELI, pianoforte

Nata nel 2002 a Gardone VT (BS), ha studiato pianoforte e musica da camera presso il Liceo Musicale V. Gambara sotto la guida dei maestri E. Reali e S. Bertoletti, vincendo nel 2021 il Premio Longhena, una borsa di studio donatale in quanto una tra i migliori studenti del suo indirizzo. Ha frequentato il primo anno di triennio presso il Conservatorio L. Marenzio di Brescia nella classe di pianoforte della M° P. Giarmanà e attualmente frequenta il secondo anno nella classe del M° A. Ranucci. Ha sostenuto diversi esami presso l’Accademia Lanaro di Vicenza e frequentato masterclasses e lezioni di pianoforte e musica da camera con i maestri A. Carcano, Y. Bogdanov, V. Balzani, D. Carissoni, S. Gramaglia, A. Scacchi, C. Rossi, R. Malfatto, A. Martini, M. Barenboim, M. Messenger e con il Trio Debussy (Accademia di Musica di Pinerolo). Attualmente si perfeziona presso la Fondazione R. Romanini sotto la guida del M° S. Marengoni e frequenta in formazione di trio lo Stauffer Center for Strings sotto la guida del Quartetto di Cremona.

Ha vinto diversi premi in concorsi tra cui: il primo premio assoluto al Concorso Nazionale Trio Pakosky, al Concorso Internazionale Diapason d'Oro di Pordenone e al 5° Concorso Nazionale di Musica da Camera per Giovani Artisti a Milano, il primo premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Canneto sull’Oglio, al Concorso Nazionale Esperia, al Concorso Internazionale Città di Massa e al Concorso Internazionale di Matera, il secondo premio al Premio Crescendo di Firenze, al Premio Monterosa-Kawai della Valsesia, al Concorso internazionale Città di Barletta, al Concorso Nazionale Piove di Sacco, al Concorso Città di Sarzana, al Premio Internazionale L. Spezzaferri e il Premio Speciale in onore di Carla Fracci al Concorso Pianistico Internazionale B. Bettinelli di Treviglio. Come camerista, si esibisce regolarmente per prestigiose associazioni in trio, duo con violino, violoncello e clarinetto.

 

EMANUELE RIGAMONTI, violoncello

Nato a Erba (Como) nel 1997, si è laureato con lode in violoncello e con lode e menzione in musica da camera presso il Conservatorio G. Verdi di Como, sotto la guida dei maestri G. Boselli, P. Beschi e F. Valli, vincendo il Premio Franz e Maria Terraneo come miglior diplomato dell’anno. Ha ottenuto in seguito il Master di II Livello in Musica da Camera presso il Conservatorio di Parma diplomandosi con lode sotto la guida del Trio di Parma e di P. Maurizzi, con i quali studia tutt’ora. Con il Trio Rigamonti è stato recentemente accolto come allievo aspirante nell’European Chamber Music Academy (ECMA), grazie al quale si perfeziona con docenti del calibro di H. Beyerle, J. Meissl e P. Jüdt. Si è perfezionato principalmente con i maestri S. Cerrato, E. Bronzi e A. Scacchi e per la musica da camera con il Trio di Parma, l’Atos Trio, il Quartetto di Cremona e I. Zats. Ha frequentato masterclasses e lezioni con molteplici personalità internazionali, tra cui A. Brendel, I. Golan, K. Zlotnikov, T. Abel, L. Hagen, M. Shirinyan, L. Rodde, A. Valentino, L. Hopkins, V. Vujc, C. Jones, A. Lucchesini e G. Carmignola.  

Con la sorelle Miriam (pf) e Mariella (vl) ha fondato il TRIO RIGAMONTI, una delle più promettenti formazioni cameristiche del panorama italiano. Nel 2022 il trio vince il secondo premio (con primo non assegnato) al prestigioso Ysaye International Music Competition di Liège ed è uno degli ensemble vincitori del A. Rubinstein International Chamber Music Competition di Düsseldorf. Tra le più recenti affermazioni risaltano la vittoria del Concorso Internazionale di Musica da Camera C. M. Giulini 2021 di Bolzano e del 14° International Chamber Music Competition Cameristi dell'Alpe Adria di Udine. Il trio è stato inoltre nominato Ensemble dell'Anno 2020-21 all'interno del circuito de Le Dimore del Quartetto ed è stato insignito del Premio Giovani Eccellenze 2022 indetto dall'Universum International Academy Switzerland.

Emanuele ha inoltre fondato l’ON THE BRIDGE - Cello Ensemble, l’ACHROME Ensemble e collabora con l’ensemble filologico FANTAZYAS di R. Balconi.

Come solista e camerista si è esibito per prestigiosi festival e associazioni in Italia e all’estero (NYC, Svizzera, Belgio, Olanda, Austria, Croazia, Romania e Spagna). Ha inciso per Da Vinci Publishing, Arcana, Sconfinarte, Vermeer e Brillant.

È stato docente di musica da camera presso il Liceo G. B. Grassi di Lecco e di violoncello presso la Fondazione Civica Scuola di Musica e Danza di Desio (MB). Attualmente è docente di violoncello presso i Conservatori di Cremona e Reggio Emilia (corsi di base).

Suona un violoncello costruito nel 1915 da G. Sgarabotto.

 

Per prenotare inviare una mail a c.inaugurazionim900@comune.milano.it

specificando nome, cognome, numero di telefono

e inserendo nell’oggetto: “concerto_2 maggio 2023” entro domenica 30 aprile 2023.

La prenotazione è valida solo presentando la e-mail di conferma.

​Si ricorda che per assistere al concerto è consigliato indossare una mascherina FFP2.

 

Con il sostegno di

logo quartetto 2022 copia.jpg
bottom of page