NATÜRLICHE DAUERN 1 – 24

DI KARLHEINZ STOCKHAUSEN 

Domenica 20 maggio 2018 - ore 16:00

Museo del Novecento - Sala Arte Povera 

Esecuzione integrale di NATÜRLICHE DAUERN 1 – 24 di Karlheinz Stockhausen.


Pianista Duccio Beverini

 

 

 

 

 

 

Questo ciclo di 24 pezzi pianistici ha una durata di 140 minuti circa e fa parte dell’opera “KLANG, le 24 ore del giorno”, delle quali rappresenta la Terza. La composizione di questo brano, ultima opera pianistica di Stockhausen, risale al 2005-2006. Duccio Beverini ha avuto l’opportunità di studiare tutto il ciclo sotto la guida di Benjamin Kobler, uno dei tre pianisti dedicatari nonché interpreti della prima esecuzione com- pleta e della registrazione ufficiale supervisionata dal compositore e pubblicata dalla Stockhausen Verlag.

Per il suo lavoro in collaborazione con Benjamin Kobler, ha ottenuto una borsa di studio dalla Stockhausen-Stiftung, che patrocina la sua interpretazione del brano. 

Duccio Beverini ha compiuto i suoi studi accademici presso il Conservatorio L. Cherubini di Firenze sotto la guida di Angela Aloi e Rolando Russo. Nello stesso Conservatorio è stato a lungo collaboratore pianistico ed assistente nelle classi di entrambi i suoi docenti. Già negli anni della formazione si è molto interessato al repertorio novecentesco e contemporaneo, su cui successivamente si è specializzato con Giancarlo Cardini. Ha collaborato più volte con compositori durante la scrittura e prima esecuzione di nuovi brani; a lui sono dedicati pezzi pianistici di Athena Corcoran-Tadd e Nazareno Caputo. Parallelamente ha approfondito il repertorio cameristico e solistico sotto la guida di Pier Paolo Vincenzi, Rolando Russo e Tilman Wick. Ha partecipato a numerose lezioni e masterclass tenute da importanti docenti tra i quali Markus Bellheim, Eduard Brunner, Bruno Canino, Massimiliano Damerini, Martin Hughes, Francesco Libetta, Minguet Quartett, Tatevik Mokatsian.

Il suo impegno per la musica contemporanea lo ha portato a prender parte agli Stockhausen-Kurse und Konzerte 2015 a Kürten presso Colonia dove ha approfondito lo studio del repertorio del Maestro ed eseguito una selezione da NATÜRLICHE DAUERN sotto la guida di Benjamin Kobler e Kathinka Pasveer. Per questa interpretazione ha ricevuto un premio dalla giuria dei corsi. È stato selezionato con questo lavoro per un concerto nell’ambito della Biennale di Musica e Architettura ZeitRäume Basel 2017 (Basilea). L’approfondimento delle opere di Stockhausen con Benjamin Kobler prosegue tutt’oggi. Suona stabilmente in duo con saxofono, violino, violoncello, vibrafono e flauto ed in quartetto per due pianoforti, marimba e vibrafono. Ha ricevuto due borse di studio presso la Thüringische Sommerakademie rispettivamente in duo con viola e saxofono.

In collaborazione col vibrafonista Nazareno Caputo ha realizzato una colonna sonora per il film muto Les amours de la Reine Elisabeth (F, 1912), eseguendola dal vivo nell’ambito del 77° Festival del Maggio Musicale Fiorentino.
Come solista e camerista ha tenuto recital e concerti in varie sale, auditorium e musei tra cui Parkhaus Ciba (Basilea), Theater im Schlossgarten (Arnstadt, D), Steinway- Haus, Kontrapunkt Klavierwerkstatt, Schwere Reiter e Schloss Blutenburg (Monaco di Baviera), Kammermusiksaal der Hochschule für Medien, Musik und Theater (Hannover), Sülztalhalle (Kürten, D), Teatro Goldoni, Spazio Alfieri, Palazzo Pitti, Museo Stibbert, Museo Marino Marini, Teatro della Pergola, New York University at Villa La Pietra (Firenze), Teatro Pucciniano (Torre del Lago Puccini), Teatro dei Concordi (Roccastrada), Teatro Nuovo (Salsomaggiore Terme), Conservatorio N. Paganini (Genova), etc.

Svolge da diversi anni attività di insegnamento in varie scuole di musica e per Associazione AdLib, di cui è stato socio fondatore e presidente; attualmente è docente di pianoforte a Stoccarda e Monaco di Baviera. 

© NoMus 2019