GIORNATA DELLA MEMORIA

Lunedì 27 gennaio 2020 - ore 17:00

Museo del Novecento - Sala piano terra

Piazza Duomo 8, Milano

ingresso libero fino a esaurimento posti

Concerto La rivincita della Entartete Musik - Musica degenerata.
Un progetto a cura di Stefania Mormone
e Simonetta Heger.

Gli studenti del Conservatorio G. Verdi di Milano

eseguiranno musiche di Gershwin, Sonnenfeld e Weill.


In collaborazione con lo Spazio della Memoria Musicale.

L’evento si inserisce nel progetto curato da NoMus Musica per un genocidio, qualunque.

 

 

La rivincita della Entartete Musik - Musica degenerata

La musica che doveva essere eliminata, quella delle partiture messe in mostra a Dusseldorf nel 1937, era esemplificata dall’icona del saxofonista nero, con in testa un cappello a cilindro, l’orecchino al lobo, i guanti bianchi e la stella di Davide sulla giacca. L’America, il jazz, la borghesia capitalista, gli zingari, i neri e gli ebrei. Tutto quello che di più orribile si potesse pensare, secondo i gerarchi nazisti.
Ora che tutti questi deliranti ma angoscianti stereotipi stanno tornando alla ribalta, giova ricordare che
ad essere perseguitata è stata la grande musica del Novecento, sia nella sua espressione più alta dei grandi compositori tra cui citiamo giusto per fare qualche nome Bartòk, Schoenberg o Hindemith, sia nelle forme più amate e diffuse ad ogni livello, il Jazz, il Musical, la musica da film.
Partendo dall’icona citata più sopra, il programma unisce trasversalmente le tre “anime” del Conservatorio di Milano, classica, jazz e popular music, e presenta la parte più popolare e se si vuole meno accademica della Entartete Musik: Kurt Weill e il Kabarett e le allusioni jazzistiche di George Gershwin. Ad esse si ispira il Liberty Concert di Kurt Sonnenfeld, che giovanissimo a Vienna riuscì a sottrarsi alla cattura e a riparare a Milano.

 

Programma del concerto

 

Kurt Sonnenfeld (1921-1997)

Liberty concert per pianoforte

 

George Gershwin (1898 – 1937)

Rhapsody in Blue per pianoforte

 

Gabriele Duranti, pianoforte

 

 

Kurt Weill (1900 -1950)

Oh Captain my Captain

Nana’s Lied

Je ne t’aime pas

Youkali

 

George Gershwin (1898 – 1937)

Summertime

 

Angela Alessandra Notarnicola, mezzosoprano

Denis Malakhov, pianoforte

 

_______________________________________________________________________________________

 

 

© NoMus 2019