BACK TO BACH

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Martedì 24 ottobre 2017 - ore 17:30

Museo del Novecento - Sala Arte Povera

 

Concerto degli Amici della Musica di Udine

BACK TO BACH

Luisa Sello (flauto), Bruno Canino (pianoforte).
Saranno eseguite musiche di Bach, Busoni, Hindemith, Bischof. 

Programa:

J.S. BACH Sonata in sol minore BWV 1020 (Allegro, Adagio, Allegro)
J.S. BACH Sonata in la maggiore BWV 1032 (Vivace, Largo, Allegro
R. BISCHOF ‘Erbarme Dich’ Siciliano sulla Passione di S. Matteo (2005) per flauto

F. BUSONI Sonatina Brevis per pianoforte (In Signo Johannis Sebastiani Magni)

P. HINDEMITH Sonata per flauto e pianoforte
J. S. BACH Sonata in si minore BWV 1030 (Andante, Largo e dolce, Presto – Giga)

Il duo, recentemente esibitosi a Vienna, allo Schoenberg Center, ed in una lunga tournée cinese, ha attirato la stampa specializzata per l’eccellente intesa e l’ottimo affiatamento interpretativo. Accanto alle qualità personali dei due artisti, la loro collaborazione mette in luce la capacità di comunicare emozioni difficili da dimenticare, qualità apprezzate dalla critica internazionale e specializzata, ma anche dal grande pubblico che si è sentito più vicino alla grande musica proprio per la chiarezza e la simpatia delle loro interpretazioni.

Luisa Sello

Definita dal New York Concert Review 2016 artista dalla ‘avvincente passione e spontanea cantabilità, con tecnica brillante, eccellente controllo del fiato, suono generoso e grande charme suona in tutto il mondo ed è artista scelta dal Ministero Italiano dei Beni Culturali per rappresentare la musica italiana. Flautista del panorama internazionale, con intensa attività solistica in Europa, Estremo Oriente, Stati Uniti e Sud America. Nel suo curriculum figurano i nomi di Riccardo Muti, Trevor Pinnock, Alirio Diaz, Wiener Symphoniker, Carnegie Hall, Juilliard School, Philippe Entremont, Quartetto Prazak, Thailand Symphony Orchestra, Teatro alla Scala di Milano, Salvatore Sciarrino, Bruno Canino. Allieva di Raymond Guiot a Parigi e di Severino Gazzelloni all’Accademia Chigiana di Siena, con studi accademici in Flauto e in Lingue e Letterature Moderne (Laurea e PhD), è titolare della cattedra di flauto al Conservatorio di Trieste e professore ospite all’Università di Vienna. Artista testimonial della Miyazawa Flute, incide per Stradivarius e Millennium di Pechino.

Bruno Canino

Riconosciuto come uno dei massimi cameristi e pianisti dei nostri tempi, Bruno Canino studia pianoforte con Vincenzo Vitale e composizione con Bruno Bettinelli al conservatorio di Napoli. Distintosi subito nei concorsi internazionali di Bolzano e Darmstadt, inizia una lunga carriera concertistica in tutto il mondo assieme ad artisti come Cathy Barberian, Severino Gazzelloni, Salvatore Accardo, Viktoria Mullova. Ha frequentato con particolare assiduità il repertorio moderno e contemporaneo. Tra le sue registrazioni più importanti le Variazioni Goldberg di Bach, l’integrale dell’opera pianistica di Casella e la prima integrale pianistica di Debussy su cd. È stato docente di pianoforte al conservatorio di Milano e alla Hochschule di Berna. Tiene regolarmente corsi di perfezionamento nelle istituzioni musicali in tutto il mondo. Attualmente è docente di musica da camera con pianoforte presso la Scuola di Fiesole e alla Escuela Reina Sofia di Madrid. Ha esercitato inoltre l’attività di direttore artistico e nel 1999-2002 è stato direttore musicale della Biennale di Venezia. 

© NoMus 2019