CONCERTO DEGLI AMICI DELLA MUSICA DI UDINE

Martedì 30 ottobre 2018 - ore 17:00

Museo del Novecento

ingresso libero fino a esaurimento posti

Concerto degli Amici della Musica di Udine che ospita il Ring Trio Wien.

Sanghee Cheong violino, Lilyana Kehayova violoncello, Natalia Rehling piano,

eseguiranno musiche di Hummel, Liszt/Saint-Säens, Lutoslawki, Takemitsu e Dobrzynski.

Programma del concerto

 

Johann Nepomuk Hummel

Piano trio Op. 12
I. Allegro agitato

II. Andante
III. Finale-Presto

Franz Liszt/ Camille Saint-Säens

Orphée Poéme symphonique per Piano trio

 

Witold Lutoslawski (1946-1994)

Sacher Variation per violoncello solo (1975)

 

Toru Takemitsu (1930-1996)

Distance De Fee per violino e piano (1951)

Michal Dobrzynski (1980)

Il trio fiorentino per Piano trio (2003) 

 

Sanghee (Sania) Cheong, violino
Sania Cheong ha iniziato a suonare il violino all’età di sei anni e da quel momento si è sempre dedicata alla carriera della musicista professionista. Ha vinto molti premi di concorsi come Kookmin daily newspaper, Eumyeon, Music Journal e Strad. Degne di particolare nota sono le sue eccellenti performance al concorso dell’Hanseo University e nella Brahms Competition, in cui ha vinto il primo premio. All’età di dieci anni, Cheong ha suonato il Concerto di Mendelssohn con la Prime Philharmonic Orchestra, dimostrando il suo talento e musicalità pur a una così giovane età. Come risultato del suo successo in numerosi concorsi, ha iniziato a suonare in orchestre come la Seoul Philharmonic Orchestra, Korean American Youth Orchestra, State Symphony Orchestra of St.Petersburg, North Czech Philharmonic Orchestra, la Budapest Symphony Orchestra MAV, la Pskov Philharmonic Orchestra Russia, la Kharkov Philharmonic orchestra, l’Orchestra Sinfonica di Roma, la Nürnberg Symphony orchestra, in importanti teatri come Smetana hall, Rudolfinum a Praga, Hercules hall a Monaco, Philharmonie a Berlino e Musikverein a Vienna. Cheong ha preso parte a diversi festival musicali, come il Leipzig Music Festival, France Pontlevoy Festival, Beethoven Festival a Teplice, il Great Mountains Music Festival e il Nagoya Music Festival in Giappone, dove ha ricevuto il primo premio nel concorso.
A febbraio 2010, Cheong, il pianista italiano Marco Schiavo e il grande violoncellista Mischa Maisky sono stati invitati alla Nuernberg Symphony Orchestra per esibirsi nel Concerto Triplo di Beethoven. Il 16 giugno 2011 ha suonato di nuovo il Concerto Triplo con Mischa Maisky e sua figlia Lily Maisky con la Prague Radio Symphony Orchestra al Cesky Krumlov International Music Festival. Nella stessa occasione hanno eseguito il Concerto Doppio di Brahms, che è stato ripreso e pubblicato dalla Czech national broadcast. L’11 maggio 2014, Sania ha eseguito le Quattro Stagioni di Vivaldi con il Kalisto Ensemble al Novomatic Forum, Vienna, costituito da alcuni membri dell’Orchestra Filarmonica di Vienna. Cheong ha completato la sua laurea magistrale all’Università della Musica e delle Arti Performative di Vienna e continuato i suoi studi a Mosca con Sergey Kravechenko al Conservatorio Tchaikovsky. Dall’ottobre 2016 insegna all’Università della Musica e delle Arti Performative di Vienna.

Lilyana Kehayova, violoncello
La violoncellista bulgara Lilyana Kehayova, musicista di quarta generazione, è attualmente primo violoncello dell’orchestra da camera “Camerata Orphica” di Vienna, membro della Vienna Chamber Orchestra e dal 2014 segretaria dell’International Music Academy Orpheus Vienna.
Lilyana ha partecipato a festival in tutta Europa, come “La Musicale/Williencourt Croisirama”, il ciclo di concerti di primavera della Fondazione Botin di Santander, gli Amici della Musica di Udine, Marile serate musicale alle Bucurestiului a Bucarest, Udine Castello, Sofia Music Weeks, Varna Summer Fest e Mesembria Orphica International Festival, dove ha avuto l’onore di esibirsi con eccellenti musicisti fra cui, tra gli altri, Mario Hossen (violino), Gerard Causse (viola), Boris Mersson (pianoforte), Wladimir Kossjanenko (viola), Raffaele Mallozzi (viola), Romain Leleu (tromba), Johannes Kropfitsch (pianoforte). Lilyana si è esibita inoltre al Musikverein (Vienna), Athenaeum (Bucarest), Palau de la Musica Catalana (Barcellona), Smetana Hall e Rudolfinum-Dvorak Hall (Praga). Nell’autunno 2018 è stata invitata alla Konzerthaus di Vienna. Kehayova è stata vincitrice di numerosi concorsi da solista e musicista da camera in tutta Europa, quali il primo premio al concorso “Fidelio” del Conservatorio di Vienna (2013), il primo premio “Concertino Prague” (Repubblica Ceca, 2006), e tanti altri. 

Nel 2012 ha avuto l’onore di ricevere una borsa di studio da parte della prestigiosa Fondazione austriaca “Alban Berg”.
Attualmente sta conseguendo il Master’s degree in violoncello al Conservatorio di Vienna con Lilia Schulz-Bayrova.

Natalia Rehling, pianoforte
Il quotidiano tedesco «Tagesspiegel» dice della pianista Natalia Rehling, polacca di nascita: «[...] un‘interprete di Chopin eccezionale. Sa come trattare gli scintillanti passaggi arpeggiati e le scale e cascate trasparenti, raggiungendo il più morbido legato nei passaggi pianistici in un modo brillante come quello delle ritmiche virtuose delle Mazurke [...]».
Natalia Rehling ha studiato con Ewa Plobocka, Johannes Kropfitsch, Noel Flores, Vladimir Ashkenazy, Andrzej Jasinski, Matti Raekallio e Dominique Merlet. E‘ stata vincitrice di vari premi internazionali (Varsavia, Marienbad, Hannover, Pörtschach) e borse di studio di prestigiose fondazioni internazionali.
Ha suonato come solista e musicista da camera in Europa, Asia e Stati Uniti. In Austria ha suonato al Musikverein e Konzerthaus a Vienna, al Mozarthaus Vienna, nelle sale Bösendorfer e Yamaha e al Museo degli strumenti musicali a Hofburg, Vienna.
Natalia Rehling ha lavorato con celebri direttori d‘orchestra come Andrey Boreyko, Jan Krenz, Lukasz Borowicz, Michael Rohac, Roman Valek e Leos Svarovsky. Le sue esibizioni sono state diffuse da varie emittenti radiofoniche e televisive europee e le sue performance di opere classiche e romantiche sono state utilizzate per diversi documentari. Insegna all‘Università delle Arti Performative di Vienna. 

© NoMus 2019