UN ARCHIVIO PER LA MUSICA DEL NOVECENTO

Lunedì 7 marzo 2022 - ore 18:00

Palazzo Greppi - Sala Napoleonica

via Sant’Antonio 12, Milano

Incontro nell'ambito della programmazione

dell'Orchestra dell’Università degli Studi di Milano.​

Partecipano Maria Maddalena Novati (Presidente Associazione NoMus - Milano)

ed Emilio Sala (Musicologo, Docente Dipartimento Beni Culturali e Ambientali, Università degli Studi di Milano)

Prenotazione obbligatoria QUI.

Obbligo di mascherina FFP2 e green pass rafforzato come da normativa vigente.

 

Schermata 2022-03-02 alle 14.22.20.png

A partire dalla Stagione concertistica 2021-22 l’Orchestra UniMi ha avviato una collaborazione con l’Associazione NoMus – Milano con l’intento di far conoscere e valorizzare il repertorio novecentesco italiano per orchestra di raro ascolto.

Non tutto quanto è stato composto in passato è conosciuto, catalogato, edito o reso disponibile per gli esecutori e il lavoro della musicologia prosegue incessante in biblioteche e archivi pubblici e privati di tutto il mondo. L’Orchestra UniMi ha inserito nella Stagione concertistica 2021-22, proprio grazie alla collaborazione con l’Associazione NoMus, due brani di importanti musicisti del Novecento musicale italiano, Luciano Chailly e Bruno Maderna: questi brani per decenni non erano più stati eseguiti perché “nascosti” in archivi privati e quello di Maderna ha anche visto con l’Orchestra UniMi la prima esecuzione italiana.

Maddalena Novati ed Emilio Sala ci spiegheranno il lavoro che sta a monte di ritrovamenti di questo tipo, come è organizzata l’attività dell’Associazione e la sua rilevanza culturale nell’ambito di un più ampio contesto di ricerca e studi archivistici e musicologici.

 

L’Associazione NoMus è un centro di studio e ricerca che raccoglie, conserva, tutela e promuove la conoscenza della musica del Novecento e contemporanea. Ad oggi ha raccolto e catalogato 55 fondi tra cui quelli dei musicisti Bruno Bettinelli, Sylvano Bussotti, Vittorio Fellegara, Daniele Lombardi, Angelo Paccagnini, Flavio Testi, dei musicologi Lorenzo Arruga e Anna Maria Morazzoni, oltre a fondi di iniziative musicali quali l’Autunno Musicale di Como e l’Angelicum dei Frati Minori della Chiesa di Sant’Angelo. L’Associazione NoMus realizza anche una stagione concertistica da camera presso il Museo del Novecento e regolarmente pubblica volumi monografici: i più recenti sono dedicati a Riccardo Malipiero e Luciano Chailly.

L’attività dell’Associazione NoMus è sostenuta dal MIC Soprintendenza dei Beni archivistici e bibliografici della Lombardia che ne ha riconosciuto l’importanza storico musicale