Fondo Fonologia

Responsabile Maria Maddalena Novati

 

Lo Studio di Fonologia Musicale della Rai fu fondato nel 1955 da Luciano Berio e Bruno Maderna.

Progettato dal fisico Alfredo Lietti, lo Studio rimase aperto fino al pensionamento del tecnico Marino Zuccheri nel 1983. Oltre a Berio e Maderna lavorarono a Fonologia i maggiori compositori italiani e stranieri: Luigi Nono, John Cage, Henri Pousseur, Niccolò Castiglioni, Aldo Clementi, Franco Donatoni, Armando Gentilucci, Giacomo Manzoni, Gino Marinuzzi Jr., Angelo Paccagnini, Giuseppe Sinopoli, Camillo Togni, Roman Vlad.

Importanti scrittori e poeti collaborarono a Fonologia: Vittorio Sermonti, Salvatore Quasimodo e Umberto Eco.

 

Il patrimonio dell’Archivio di Fonologia di proprietà della RAI comprende 

 

  • le apparecchiature dell'intero studio di fonologia musicale ricollocate in esposizione museale nella sala XXXVI del Museo degli strumenti musicali del Castello sforzesco di Milano.

  • l'Archivio storico dei nastri depositato in originale presso i depositi di via Savona del Castello Sforzesco di Milano e la copia in digitale

  • Faldoni di corrispondenza e di gestione amministrativa depositati in originale presso i depositi di via Savona del Castello Sforzesco di Milano e la loro copia in digitale

 

Bibliografia sull'Archivio di Fonologia:

 

  • Lo Studio di Fonologia. Un diario musicale a cura di Mari Maddalena Novati, MITO Settembre Musica/Ricordi, Milano, 2009

  • The Studio di Fonologia. A Musical Journey 1954-1983 Updated 2008-2012 a cura di Maria Maddalena Novati e John Dack, Ricordi Milano, 2012

  • Prix Italia - L'immaginazione in ascolto, a cura di Angela Ida De Benedictis e Maria Maddalena Novati, Rai Trade -Die Schachtel, Milano, 2012

  • C'erano una volta nove oscillatori a cura d Paolo Donati e Ettore Pacetti, Rai ERI, 2000

  • Esperienze allo Studio di Fonologia della Rai 1954-1959 a cura di Veniero Rizzardi e Angela Ida De Benedictis, Rai ERI, 2002.

 

 

The “Studio di Fonologia Musicale della RAI” was set up in 1955 by the musicians Luciano Berio and Bruno Maderna. Made to a design by the physicist Alfredo Lietti, it remained in operation until its chief technician Marino Zuccheri retired in 1983. The musicians who worked in the studio included such names as: Luigi Nono, John Cage, Henri Pousseur, Niccolò Castiglioni, Aldo Clementi, Franco Donatoni, Armando Gentilucci, Giacomo Manzoni, Gino Marinuzzi Jr., Angelo Paccagnini, Giuseppe Sinopoli, Camillo Togni, and Roman Vlad.

Literary contributions were offered to the musicians by such writers as Vittorio Sermonti, Salvatore Quasimodo and Umberto Eco.

1/8

NoMus Fonologia elenco corrispondenza a cura di Maddalena Novati e Laura Pronesti

© NoMus 2019