OMAGGIO A GINO NEGRI

A SCANDALOUS MUSICIAN

 

7 ottobre 2014 - 7 gennaio 2015

 

Gino negri è un musicista la cui qualità è pari alla spregiudicata legerezza.

Sperimentatore d’avanguardia negli anni di gioventù e poi protagonista della stagione d’oro del cabaret milanese; creatore di operine lievi, mai bonarie, spesso inquietanti; inventore di pagine di straordinaria penetrazione tra parola, linea musicale, suono; esploratore di tutti i territori della composizione, dalla musica da camera al teatro d’opera, alle canzoni per Milly, Milva, Laura Betti, Ornella Vanoni.

 

Compositore, pianista, critico musicale, per il Piccolo Teatro scrive musiche di scena per gli spettacoli di Strehler, è insegnante e traduttore (sua la versione ritmica del libretto dell’Opera da tre soldi di Brecht-Weill). Alla Rai è regista, attore e conduttore di programmi televisivi, come Spazio musicale e Invito alla musica, e radiofonici di grande successo: con Giovanni Sebastiano vince il prestigioso Prix Italia nel 1967. La sua produzione comprende anche colonne sonore per film di Olmi, Comencini, Bettetini.

 

L’omaggio a Gino Negri - musicista “scandaloso” come lo definì Massimo Mila – si articolerà in ascolti, visioni, conferenze e una mostra allestita in Sala Rampa del Museo del Novecento dal 7 ottobre al 7 gennaio 2015 con bozzetti di scena, locandine degli spettacoli e fotografie di repertorio messi a disposizione da Rai Teche, Teatro alla Scala, Piccolo Teatro e dal Centro Apice dell’Università di Milano. Saranno esposti anche bozzetti di scena di Franco Rognoni per l‘opera Il circo Max (Venezia, Teatro La Fenice, 1959) generosamente concessi da Mariuccia Rognoni.

 

In occasione dell'inaugurazione della mostra, il 7 ottobre verrà proiettata in Sala Conferenze La fine del mondo, regia di Gianfranco Bettetini, opera televisiva commissionata dalla Rai TV che vinse il Prix Italia nel 1969.

 

Nell’arco dei tre mesi, con la collaborazione dell'Università degli Studi di Milano, delle Edizioni Suvini Zerboni, delle Edizioni Musicali Sonzogno e delle Teche Rai, sempre nelle sale del Museo del Novecento, verranno organizzate momenti d’ascolto e di visione dedicate agli spettacoli radiofonici e televisivi di Gino Negri.

Saranno organizzate con la collaborazione del Piccolo Teatro e del Teatro alla Scala, altre due serate in cui i relatori, storici e critici musicali, presenteranno e discuteranno le molteplici attività di Negri, sempre diviso fra teatro e televisione, teoria e produzione, opera e balletto, insegnamento ed esecuzione.

 

A gennaio 2015 in Sala Arte Povera del Museo del Novecento, un concerto monografico chiuderà l’omaggio a Gino Negri “autore di opere impossibili” (Massimo Mila), “folletto operosissimo” (Roberto Leydi), “cesellatore di follie personalizzate” (Umberto Eco).

CONCERTO MILANO '808ENSEMBLE - OMAGGIO A GINO NEGRI - 13/01/15 - Museo del Novecento

_MG_0202.jpg

IL MUSEO DEL NOVECENTO A TEATRO- OMAGGIO A GINO NEGRI 16/12/2014 - Piccolo Teatro Grassi

CONFERENZA MARCO MOIRAGHI - OMAGGIO A GINO NEGRI 11/11/2014 - Museo del Novecento

© NoMus 2019